Pelle sensibile e irritabile: rimedi naturali per prendersene cura

pelle sensibile rimedi naturali

Si ritiene comunemente che a caratterizzare una pelle sensibile sia la sua reattività a qualsiasi sollecitazione o cambiamento ambientale. In realtà questa può essere una peculiarità non solo della pelle secca, ma anche di quella grassa.
In media almeno un terzo delle donne lamenta una pelle troppo sensibile. Non ne sono immuni neanche gli uomini, anche se in misura meno diffusa; molti di loro, in particolare, soffrono di irritabilità cutanea dopo la rasatura.

Che cos’è una pelle sensibile?

Prima di tutto è indispensabile distinguere una pelle sensibile da una pelle incline a fenomeni allergici. Non si tratta infatti dello stesso problema.

Una pelle predisposta alle allergie risponde con una reazione allergica all’applicazione di alcuni prodotti cosmetici, solitamente uno o due specifici, oppure all’assunzione di qualche cibo particolare. In questo tipo di pelle il rossore e l’irritazione si trasformano frequentemente in eczemi o piaghe. In tali casi i dermatologi spesso prescrivono farmaci a base di idrocortisone.

Come si riconosce una pelle sensibile?

Per la pelle sensibile i fattori irritanti sono più numerosi e l’assunzione di farmaci a base di idrocortisone può arrecare danno: la pelle si assottiglia, il rossore si cronicizza e l’intolleranza ai cosmetici si amplifica irrimediabilmente.
L’ipersensibilità cutanea può essere congenita oppure acquisita. Spesso si manifesta soltanto in età adulta come una specie di reazione difensiva. A volte dietro questo fenomeno si celano patologie cutanee diverse: acne rosacea, dermatite seborroica, psoriasi. Ultimamente si è inclini a ritenere che a scatenare la comparsa di ipersensibilità cutanea possano essere anche fattori psicologici, come stress, depressione e anoressia.

Le cure di base e i consigli per la pelle sensibile

Se la vostra pelle si può definire sensibile, dovete fare attenzione a evitare diversi fattori in grado di acuirne l’irritabilità.

– Evitate di usare cosmetici e trattamenti aggressivi che possano causare irritazione: saponi, scrub e peeling, creme antirughe a base di acidi di frutta e vitamina A, lozioni e tonici a base alcolica, gel e creme troppo profumati, trattamenti laser e dermoabrasione.

– Prima di applicare per la prima volta un nuovo cosmetico o una tinta per capelli, è assolutamente necessario che facciate un test cutaneo applicandone una piccola quantità sul lato interno del braccio.

– Evitate alimenti passibili di provocare irritazione: alcolici, peperoncino e spezie, alcuni frutti a polpa rossa (e ovviamente i succhi che se ne ricavano), cibi affumicati o in salamoia. Ricordate che l’alcol assunto a stomaco vuoto determina un maggior afflusso sanguigno al volto.

pelle sensibile cosa fare…soprattutto in inverno:

– D’inverno cercate di non stare troppo in prossimità di stufe e termosifoni e prima di uscire di casa applicate sul viso una crema nutritiva che protegga la pelle dal gelo e dal vento forte; d’estate difendete il viso dai raggi diretti del sole con l’ausilio di creme che contengano un filtro protettivo e berretti con la visiera o cappelli a falda larga.

 

Cosa fare in caso di irritazione?

In caso di irritazione incipiente, applicate sul viso più volte al giorno impacchi di acqua termale o spruzzatene con un nebulizzatore. Poi tamponate la pelle con una salviettina di carta.

La routine serale per la pelle sensibile e irritabile

Prima di andare a dormire, può essere molto utile fare un leggero massaggio della pelle del viso con olio di jojoba o di mandorle, concludendo con un impacco tiepido eseguito con un asciugamano immerso in acqua calda e poi strizzato.

Le maschere per proteggere la pelle sensibile

L’applicazione regolare di maschere specifiche può dare grande giovamento alla pelle sensibile e irritabile. Scegliete, tra quelle proposte di seguito, quella più adatta al vostro caso.

Maschera lenitiva al mango o avocado
Il mango ha spiccate proprietà antinfiammatorie e terapeutiche, e contiene una gran quantità di vitamine, di enzimi e oligoelementi. L’avocado è ricco di vitamine e anche di lipidi che nutrono la pelle in profondità, assicurando un effetto lenitivo ed emolliente. Per preparare questa maschera vi occorrono la polpa di mezzo mango o avocado, un cucchiaino di olio d’oliva, un cucchiaio di amido. Mescolate insieme gli ingredienti e spalmate il composto sulla pelle del viso pulita e sul collo. Lasciate in posa per 15-25 minuti, poi lavate con acqua tiepida.

Maschera lenitiva al cetriolo e alla banana
Mescolate mezzo cetriolo tritato con la stessa quantità di banana tagliuzzata. Aggiungete 2 cucchiai di olio d’oliva e applicate il composto sul viso. Dopo 20 minuti, sciacquate con acqua fredda. 26. Maschera alla ricotta e al cetriolo fresco Frullate accuratamente un cucchiaio di ricotta con 2 cucchiai di latte e un cucchiaio di cetriolo grattugiato. Applicate sul viso e lasciate in posa per circa 15 minuti.

Maschera alle patate crude
Questa maschera tonifica e rinfresca la pelle, aiutando a lenire l’irritazione. La ricetta è facilissima: basta pelare e grattugiare minuziosamente una patata cruda e applicare sul viso per 10-15 minuti. Per una pelle sensibile, secca e squamosa è utile aggiungere 1-2 cucchiaini di olio d’oliva a un cucchiaio di polpa.

Maschera alle patate bollite
Per la pelle sensibile, irritata e screpolata sono indicate anche le patate bollite, che nutrono a fondo e ammorbidiscono. Per preparare una maschera, bollite una patata di medie dimensioni con la buccia, poi pelatela e riducetela a un purè. A un cucchiaio di questo purè, ancora tiepido, aggiungete un cucchiaio di latte e un cucchiaino di olio d’oliva. Mescolate bene e applicate la crema sul viso per 15 minuti.

Maschera alle patate con tuorlo
Un altro ingrediente che si può efficacemente mescolare al purè di patate per la cura della pelle sensibile è il tuorlo d’uovo. Aggiungetelo crudo a un cucchiaio e mezzo (o 2) di purè di patate. Avrà un effetto meraviglioso, nutriente e idratante.

cura pelle sensibile maschere lozioniMaschera alla curcuma

Le proprietà della curcuma

Si tratta di una maschera particolare che aiuta a potenziare le difese immunitarie della pelle contro gli effetti nocivi dei raggi solari e dell’inquinamento ambientale. Mai sentito parlare della curcuma? In India è un popolare rimedio apprezzato per la sua versatilità: cura le più svariate infiammazioni cutanee, depura il fegato e protegge i vasi sanguigni; inoltre, la recente ricerca scientifica ne ha scoperto anche doti anticancerogene. Per le sue proprietà antinfiammatorie e antisettiche, la curcuma è utilizzata anche in ambito cosmetico, perché possiede un evidente effetto antiossidante, permette una rapida rimarginazione delle ferite, attenua le cicatrici, migliora il colorito della pelle.

Come preparare la maschera alla curcuma

Ecco come preparare una straordinaria maschera ringiovanente.
Mescolate un cucchiaino di curcuma, un cucchiaino di latte o di panna e un cucchiaino di miele. Stendete il composto ottenuto sulla pelle del viso ben pulita e lasciate agire da 10 a 30 minuti. Se la vostra pelle è vascolarizzata sostituite il miele con olio d’oliva, succo d’aloe o un’altra sostanza naturale più indicata.
Per applicare la maschera conviene usare i guanti, una spatolina o un pennellino, perché le unghie assorbono il pigmento giallo-arancio della mistura e lo rilasciano più lentamente. Se al mattino avete ancora un alone giallastro sulla pelle, basterà pulirla con acqua e succo di limone (1:1), oppure fare una maschera allo yogurt bianco. Il momento della giornata più adatto per una maschera alla curcuma è la sera prima di dormire. La maschera può essere eseguita 2-3 volte alla settimana. Il risultato sarà visibile sin dalle prime applicazioni.

Le lozioni naturali per la pelle sensibile

Erbe ampiamente note e molto diffuse come camomilla, menta piperita, piantaggine e tiglio sono gli ingredienti ideali per preparare lozioni per la pelle sensibile e facilmente irritabile. Le erbe possono essere utilizzate insieme o separatemente.

Lozione alla menta
Questa lozione riduce l’irritazione, tonifica e leviga la pelle. Lasciate in infusione in una tazza di acqua bollente, per 30 minuti, delle foglie di menta: se usate quella secca ne basterà un cucchiaio, se invece è fresca 3 cucchiai. Filtrate e usate la lozione per fare degli impacchi sul viso.

Lozione alla piantaggine, tiglio e camomilla
La piantaggine, il tiglio e la camomilla possono essere miscelati e lasciati in infusione per 20 minuti. Il prodotto che ne risulta può essere poi utilizzato come tonico. I decotti alle erbe vanno conservati rigorosamente in frigorifero, per non più di 2 giorni.

Lozione all’iperico
Preparata con le stesse modalità della ricetta precedente, la lozione all’iperico rafforza la pelle, ha un effetto astringente e riduce l’infiammazione grazie al suo contenuto di tannini, carotene, vitamina C e oli essenziali.

Salva

Salva

Salva

Salva

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: